Rome wasn't built in a day

Tag archive

Roberto Gualtieri

xxxx

Due case e due misure a Roma

di

Due occupazioni di appartamenti popolari. Nella prima l’occupante è la “rom”, che viene allontana dalla polizia. Nella seconda invece una famiglia “rom” è la legittima assegnataria, ma viene cacciata da abitanti della zona che cambiano anche la serratura, senza che la polizia faccia rispettare la legge.

E se cambiassimo i cassonetti?

di

Senza arrivare per forza a soluzioni futuristiche e costose, si potrebbero intanto realizzare bidoni per i rifiuti più bassi e con fori più grandi. E che non si ribaltino facilmente

Perché hanno ragione Calenda & Michetti. E Gualtieri

di

Dal 1993 votiamo per eleggere direttamente il sindaco, e la legge consente anche il voto disgiunto per sottolineare l’importanza del nome. Quindi, se un candidato perde la sfida per diventare primo cittadino, è comprensibile che non voglia restare in consiglio comunale. Poi c’è la questione degli aumenti di stipendio: non è un “regalo” ai politici, ma il riconoscimento della responsabilità. Che va esercitata e controllata

Verdone quasi sindaco (ma è una serie)

di

Si chiama “Vita da Carlo”, andrà su Prime Video in 10 puntate: in una, racconta di quando gli avevano chiesto di candidarsi a guidare il Campidoglio. Ecco i suoi consigli a Gualtieri. E il trailer

Good Bye, Giolitti!

di

Il dato dei votanti alle amministrative romane è uno dei più bassi della storia, perlomeno da quando, nel 1912, Giovanni Giolitti introdusse in Italia il suffragio universale. Un segnale molto preoccupante per la tenuta democratica del paese

Roma ricomincia dal centrosinistra

di

Anche il ballottaggio è andato come nelle previsioni: fortissimo astensionismo e vittoria netta di Roberto Gualtieri. Ma il nuovo sindaco è chiamato a un compito importantissimo: prima di tutto, ricostruire la fiducia dei romani, che è ai minimi storici

Quanto vale Roma?

di

L’analisi del voto di Elio Rosati, segretario di Cittadinanzattiva Lazio. Al centro e alla sinistra del Pd c’è domanda, ma manca l’offerta politica adeguata. E l’astensione record è colpa di cattivi politici. Roma intanto è più povera, ma sembra occuparsene solo il Papa

Voto, fin qui tutto come previsto

di

Nessuna sorpresa a quanto pare dal primo turno. Fine corsa per Raggi, fortissimo astensionismo. In Campidoglio torna il bipolarismo centrodestra-centrosinistra. Ballottaggio tra due settimane. Chi diventerà sindaco, dovrà prima di tutto ricostruire la fiducia

Alitalia agita la maggioranza di governo

di

Alfredo Altavilla, ex manager Fiat-FCA, che Draghi a giugno ha messo ai vertici di ITA, è riuscito a esacerbare i lavoratori e a compattare il sindacato.  Ora il governo potrebbe trovarsi a un bivio: o alimentare il conflitto in un settore delicato e strategico come il trasporto aereo o fare un passo indietro. Una vertenza che pesa su migliaia di persone a Roma e Fiumicino

1 2 3
Go to Top