Rome wasn't built in a day

Tag archive

ristori

xxxx

Fantasmi del palcoscenico: noi siamo semi

di

Micaela insegna recitazione. Quando la sua scuola è stata chiusa, causa decreti anti pandemia, ha chiesto i ristori destinati alla cultura. Ma i fondi regionali erano finiti, assegnati già per ristorare agenzie di pompe funebri e club per scambisti

Fantasmi del palcoscenico: note stonate

di

Ermanno Dodaro, musicista e compositore: rientrato a casa, vicino a Roma, due giorni prima del lockdown, mentre lavorava a uno spettacolo a Palermo, si è ritrovato tra gli invisibili, tra poca solidarietà e regolamenti assurdi. Lo sta aiutando soprattutto la creatività

Fantasmi del palcoscenico: codice ballerino

di

Anna insegna danza da trent’anni. Lo fa con passione, professionalità e, caso raro, con una regolare partita Iva, dal relativo codice Ateco. Non immaginando certo che proprio la sua correttezza fiscale, in tempo di Covid, avrebbe finito per escluderla da ogni aiuto economico

I fantasmi del palcoscenico

di

L’occupazione del Globe Theatre di villa Borghese e la manifestazione dei bauli neri, in piazza del Popolo, hanno riacceso i riflettori sulla crisi del mondo dello spettacolo. Romareport ci racconta le piccole storie quotidiane di alcuni artisti romani, messi in forte difficoltà da un anno di pandemia

4 Ristorati

di

Qui bisogna reinventarsi in fretta che er bonus è ‘n mozzico!” Il nuovo divertente video dei The CereBros

Go to Top