Rome wasn't built in a day

Tag archive

M5S

xxxx

Per chi vota Caltagirone

di

Attraverso “Il Messaggero”, il finanziere, costruttore ed editore bacchetta il centrosinistra sulle occupazioni, e subito Calenda e Michetti se la pigliano con il Pd, che sulla questione dell’abitare resta timido. Dopo la fine della giunta Alemanno, Caltagirone ora punta a recuperare peso politico

Piove, sindaco ladro!

di

Le immagini di Roma nord allagata dopo il temporale hanno scatenato critiche contro il Campidoglio e la sindaca. Ma è uno spettacolo che da qualche anno si ripete a ogni nubifragio e a ogni giunta che si avvicenda. Eppure ci sarebbe un modo per evitarlo

De Toma: Roma capitale dell’innovazione

di

Commerciante per tradizione familiare, già esponente di Confcommercio, nel 2018 è stato eletto alla Camera col M5S, per passare poi a Fratelli d’Italia. Con lui abbiamo parlato di pandemia, di crisi, di speranze e del modo per far rinascere la città

Che fine hanno fatto gli ecologisti a Roma?

di

Dopo aver lanciato nel 2030 la campagna “un sindaco verde”, i Verdi del Sole-che-ride sembrano scomparsi dal dibattito elettorale, mentre Rossella Muroni ha rinunciato subito alle primarie. Eppure gli ecologisti potrebbero provare a fare la differenza, sul tema della prossimità dopo la pandemia e del cambiamento climatico

Il centrosinistra a Roma è partito male

di

Riusciranno gli elettori del Pd e dei partiti alleati a capire qual è la linea in vista delle elezioni di autunno? Sappiamo che ora il candidato su cui punta il Nazareno è Gualtieri – anche se si attendono le primarie – ma non cosa accadrà in tema di alleanze. E manca ancora un progetto condiviso

Farmacap e Zètema, fusione sbagliata

di

L’ex assessore ai servizi sociali Francesca Danese critica la proposta dell’assessore al Bilancio Lemmetti di affidare le 15 farmacie comunali all’a “holding culturale” del Comune. E sostiene l’idea di un rilancio del marchio Farmacap

Virginia Raggi: nessun passo indietro

di

La sindaca, in un’intervista a Roma Report, rivendica i numeri della sua amministrazione e chiede un altro mandato per una città “più moderna, sostenibile e inclusiva”. Alleanza giallorossa? “No a giochi di palazzo”. E sui ricambi di assessori e le defezioni in consiglio comunale dice: ai cittadini interessano i risultati

Calenda: io in pista, il Pd non ha un nome

di

Intervista all’ex ministro e leader di Azione, che vuole correre come candidato sindaco. Critiche al M5s e a Raggi, ma anche alla Regione guidata da Nicola Zingaretti: “Non vuole delegare poteri a Roma”. E annuncia: dal 19 maggio parte la mia campagna ufficiale, con marketing e porta a porta

Lobuono: do voce ai ragazzi di Roma

di

Federico Lobuono, 20 anni, candidato di “Giovane Roma”: vogliamo che conti anche il punto di vista dei giovani. Punta sulla città universitaria, vuole incentivi per far sì che aziende e abitanti non lascino la Capitale. E non nasconde la stima per Zingaretti

Allora meglio tenersi Virginia Raggi

di

Tempo fa nessuno avrebbe scommesso un euro sulla ricandidatura della sindaca e sulle sue chance di vittoria. Ma i sondaggi oggi la indicano come la più votata al primo turno. Colpa delle incertezze del centrosinistra e del centrodestra? Del senso di adattamento dei romani? O è grazie alla sua determinazione?

Il Pd a Roma s’è perso

di

Il partito, ora guidato da Letta, sembra assolutamente impreparato alle elezioni per il Campidoglio. Continua la ridda di nomi, non si capisce se le primarie si faranno davvero. Tutto solo in nome dell’alleanza giallorossa?

1 2 3 5
Go to Top