Rome wasn't built in a day

Tag archive

Enrico Letta

xxxx

Calenda: io in pista, il Pd non ha un nome

di

Intervista all’ex ministro e leader di Azione, che vuole correre come candidato sindaco. Critiche al M5s e a Raggi, ma anche alla Regione guidata da Nicola Zingaretti: “Non vuole delegare poteri a Roma”. E annuncia: dal 19 maggio parte la mia campagna ufficiale, con marketing e porta a porta

Allora meglio tenersi Virginia Raggi

di

Tempo fa nessuno avrebbe scommesso un euro sulla ricandidatura della sindaca e sulle sue chance di vittoria. Ma i sondaggi oggi la indicano come la più votata al primo turno. Colpa delle incertezze del centrosinistra e del centrodestra? Del senso di adattamento dei romani? O è grazie alla sua determinazione?

Il Pd a Roma s’è perso

di

Il partito, ora guidato da Letta, sembra assolutamente impreparato alle elezioni per il Campidoglio. Continua la ridda di nomi, non si capisce se le primarie si faranno davvero. Tutto solo in nome dell’alleanza giallorossa?

Il tramonto triste di Virginia Raggi

di

Mezza abbandonata dai suoi consiglieri comunali, lasciata al suo destino dai vertici M5S in crisi psico-politica, dimenticata dai cittadini che ormai non ricordano nemmeno più di avere un sindaco. Ma nei sondaggi sembra andare bene

Alfonsi: per una Roma al plurale

di

Da otto anni alla guida del primo Municipio di Roma, esponente del PD, c’è chi parla di Sabrina Alfonsi anche come di una possibile candidata nella corsa al Campidoglio. Lei per il momento dice: non si può governare da soli

Elezioni romane, che succede

di

Candidatura a singhiozzo per Gualtieri: ora Letta deve risolvere la questione con Calenda. Intanto, Grillo rilancia la sindaca Raggi e il centrodestra rincorre Bertolaso, ma per ora senza esito

Mal Comune (senza gaudio)

di

Tanti nomi e lotte intestine nei vari schieramenti in vista delle elezioni comunali di primavera. Ma non si parla dei progetti per la Capitale. Col rischio di ritrovarsi in una lotta tra guelfi e ghibellini o, peggio, tra bande

Un mistero chiamato Calenda

di

Animatore di un partito fantasma, quello di Montezemolo. Poi trombato nel partito di Monti. Poi vice ministro, ambasciatore Ue, ministro, fa carriera col Pd senza essere iscritto. Si iscrive ma dice subito di voler fondare un altro partito. E così via. La cronaca di Collettivo Inconscio

Nella testa di Goffredo Bettini

di

Dopo essere stato il regista della candidatura Rutelli e del “Modello Roma”, Bettini è ora l’ideologo dell’alleanza organica Pd-M5s, scrive Giorgio Benigni. E probabilmente sta pensando a un candidato “tecnico” per le prossime elezioni comunali

Viva Tocci, però

di

Aldo Garzia ha lanciato la candidatura di Walter Tocci, già vice sindaco con Rutelli tra il 1993 e il 2001, per le elezioni del prossimo sindaco, nella primavera 2021. Tocci è una persona di qualità, passione e intelligenza politica, ma oggi a Roma serve un progetto, soprattutto

Dopo Virginia Raggi

di

La ricandidatura della sindaca per il 2021 serve al M5s soltanto per difendere la “causa”. Poi al ballottaggio si capirà dove dovranno andare i voti grillini. La vera sfida torna quella tra centrodestra e centrosinistra

Go to Top