Rome wasn't built in a day

Tag archive

Carlo Calenda

xxxx

Il centrosinistra a Roma è partito male

di

Riusciranno gli elettori del Pd e dei partiti alleati a capire qual è la linea in vista delle elezioni di autunno? Sappiamo che ora il candidato su cui punta il Nazareno è Gualtieri – anche se si attendono le primarie – ma non cosa accadrà in tema di alleanze. E manca ancora un progetto condiviso

Giungla d’asfalto

di

Virginia Raggi sta asfaltando il greto del Tevere! O forse no, lo fece Veltroni 15 anni fa? Mentre infuria la polemica, ripercorriamo il rapporto fra verità e bugie di oggi e dell’antica storia di Roma

Calenda: io in pista, il Pd non ha un nome

di

Intervista all’ex ministro e leader di Azione, che vuole correre come candidato sindaco. Critiche al M5s e a Raggi, ma anche alla Regione guidata da Nicola Zingaretti: “Non vuole delegare poteri a Roma”. E annuncia: dal 19 maggio parte la mia campagna ufficiale, con marketing e porta a porta

Ciaccheri: W le primarie, ma serve una mossa

di

Intervista al presidente dell’Ottavo municipio – che non è tra gli aspiranti candidati sindaci – in vista del tavolo del centrosinistra. “Vogliamo un progetto ecologista, femminista, civico”. Zingaretti? Sarebbe un candidato straordinario. Calenda? Dovrebbe partecipare alle primarie

Lobuono: do voce ai ragazzi di Roma

di

Federico Lobuono, 20 anni, candidato di “Giovane Roma”: vogliamo che conti anche il punto di vista dei giovani. Punta sulla città universitaria, vuole incentivi per far sì che aziende e abitanti non lascino la Capitale. E non nasconde la stima per Zingaretti

Sgarbi: con me Roma rinasce

di

Il critico d’arte e politico si candida a sindaco da indipendente, ma è pronto a un accordo col centrodestra, anche per fare l’assessore. Punta su Roma città d’arte. E ritiene che in estate la Capitale sarà libera dal Covid

Allora meglio tenersi Virginia Raggi

di

Tempo fa nessuno avrebbe scommesso un euro sulla ricandidatura della sindaca e sulle sue chance di vittoria. Ma i sondaggi oggi la indicano come la più votata al primo turno. Colpa delle incertezze del centrosinistra e del centrodestra? Del senso di adattamento dei romani? O è grazie alla sua determinazione?

Elezioni romane, che succede

di

Candidatura a singhiozzo per Gualtieri: ora Letta deve risolvere la questione con Calenda. Intanto, Grillo rilancia la sindaca Raggi e il centrodestra rincorre Bertolaso, ma per ora senza esito

Aridaje e i suoi fratelli

di

Non c’è solo Beppe Grillo ad essersi avventurato in un uso improvvido del romanesco. Da Celentano a Max Pezzali, da Papa Woitila a Ignazio Marino: breve storia di quando il dialetto è sulla bocca di illustri forestieri

Go to Top