Rome wasn't built in a day

Tag archive

Ama

xxxx

Virginia Raggi: nessun passo indietro

di

La sindaca, in un’intervista a Roma Report, rivendica i numeri della sua amministrazione e chiede un altro mandato per una città “più moderna, sostenibile e inclusiva”. Alleanza giallorossa? “No a giochi di palazzo”. E sui ricambi di assessori e le defezioni in consiglio comunale dice: ai cittadini interessano i risultati

Olio esausto, non buttatelo dove capita

di

L’olio vegetale inquina. Non va buttato nel lavandino o nello sciacquone, ma consegnato ai centri di raccolta. Ecco l’elenco di quelli aperti nei mercati di sei municipi romani e nei centri raccolta Ama

“Privilegiati”, ma senza stipendio

di

Annunciato ai dipendenti di Roma Metropolitane che non ci sono i soldi degli stipendi di novembre, e ora aleggia l’incubo dei libri in tribunale. L’azienda di Roma Capitale in liquidazione fa progettazione per appalti ma applica il contratto dei fattorini di Amazon: niente premi, retribuzioni bloccate ed esuberi dichiarati “in contumacia”

C’è anche il candidato liberista

di

Andrea Bernaudo, dei Liberisti Italiani, vuole sciogliere l’Atac e l’Ama, ma senza licenziare nessuno, e costruire quattro termovalorizzatori. Dice che anche i dipendenti pubblici e parastatali debbono pagare per la crisi Covid. Ed è pronto a discutere con il centrodestra

Roma città sequestrata

di

Vaste aree della Capitale sono ormai gestite in proprio da aziende, pubbliche o private, e sottratte all’interesse comune, scrive Christian Raimo. ” C’è bisogno che Roma torni una città pubblica, vissuta, pensata da chi l’abita”

Tariffa Tari ridotta? Tutto da buttare

di

Tutto nasce dopo le dichiarazioni dell’AD di AMA sulla possibilità per i romani di chiedere una diminuzione nel pagamento della tassa sui rifiuti dietro dichiarazione da parte delle Asl romane che ci sono problemi di natura sanitaria. Per Cittadinanzattiva è una vicenda “incredibile”

A Roma è caduto il velo

di

Elio Rosati, segretario di Cittadinanzattiva Lazio:  la vicenda di Ama dice che a Roma la crisi è sistemica. Ha fallito il M5s, ma anche la politica. Le organizzazioni civiche hanno le loro responsabilità, ora serve coinvolgere davvero i cittadini

Un materasso che nessuno Ama

di

Piccola storia triste sui rifiuti a Roma. Dal 5 agosto a ieri, impossibile avere una risposta dall’azienda municipalizzata per l’ambiente (Ama) per il ritiro di un vecchio materasso, un servizio gratuito previsto dal contratto di servizio. Così però si rischia di giustificare chi getta suppellettili ed elettrodomestici per strada

Per fortuna che c’è Acea

di

Il piano industriale dell’era M5s, che prevede forti investimenti nelle infrastrutture, viene premiato dal mercato, il titolo in borsa tocca i massimi dal 2007. Una boccata d’aria per il Comune, alle prese con il dramma quotidiano di Atac e Ama

Ma la Muraro se ne andrà davvero?

di

Nella notte arrivano le dimissioni della discussa assessora all’Ambiente, che ha ricevuto un avviso di garanzia per gestione di rifiuti non autorizzata. Ma per ora Muraro sembra destinata a restare almeno come suggeritrice della sindaca Raggi

Ultima fermata per Atac?

di

Nel confronto con l’Atm, l’azienda di trasporto milanese, la municipalizzata perde su tutta la linea ed è stato di abbandono. Altro che il “fiore all’occhiello” di cui parlava Virginia Raggi

M5s e Acea, è stata guerra lampo

di

Uscito Caltagirone (che ha il 5%), salito il gigante Suez, ora la nuova missione dell’azienda è il trattamento dei rifiuti. E va bene anche se l’azienda continua a fare i soldi con l’acqua

E noi aspettiamo i cassonetti rossi

di

Oltre ad aver sospeso la raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, l’Ama ha anche bloccato quella degli indumenti dopo un’inchiesta dell’Antitrust. A inizio 2017 però il servizio dovrebbe ripartire, recuperando migliaia di tonnellate di abiti. Nel frattempo…

Go to Top