Rome wasn't built in a day

Author

Massimiliano Di Giorgio

Massimiliano Di Giorgio has 139 articles published.

xxxx

Calenda & Bertolaso

di

COMMENTO / L’ipotesi di Calenda di ingaggiare l’ex capo della Protezione Civile come vice sindaco serve probabilmente a prendere voti a destra, ma potrebbe far fuggire una parte degli elettori di sinistra. Però in fondo l’idea dell’ex ministro è quella della superiorità dei “manager” sui partiti

La stretta sui monopattini

di

Anche a Roma è iniziato il giro di vite contro le intemperanze di chi guida le “trottinette” elettriche senza rispettare le regole. Diminuito il numero dei mezzi. Ma, tra problemi di applicazione delle regole e mancanza di agenti, la lotta si annuncia difficile

Rimbocchiamoci gli alberi

di

ReTree, a Porta Metronia, ha piantato oltre 300 alberi in due anni, pagati e adottati dai cittadini, e ora sta diffondendo il suo “metodo” in vari quartieri. In altri municipi si moltiplicano iniziative simili, in attesa dell’intervento pubblico per riforestare Roma. Il piano del Comune parla di raddoppiare il numero di alberi entro il 2030: vorrebbe dire 35.000 nuovi fusti ogni anno dal 2022

Eurovision, sconfitta annunciata

di

La Capitale esclusa dalla selezione delle città candidate per ospitare l’Eurovision Song Contest 2022, dopo che la vittoria dei romani Maneskin ha riportato la manifestazione in Italia. Ma la città manca da sempre di strutture adatte per i grandi eventi musicali.

Cenciotti, una candidata di famiglia

di

Fabiola Cenciotti, a fine anni Ottanta giovane militante Dc,  è la candidata sindaco del Pdf, il Popolo della Famiglia. Il suo programma: sostegni alle famiglie, combattere la denatalità, no alle unioni civili, no alla “cultura gender”. Obiettivo minimo: il 2% al primo turno

Annalisa Corrado, ingegnera verde

di

Da ragazza sognava lo spazio, poi ha scoperto l’energia e la conversione ecologica. Gli esordi in politica nel 2014, poi l’approdo alla scrittura e alla divulgazione scientifica. La riscoperta di Roma grazie alla pandemia, le delusioni della campagna elettorale per il Campidoglio

Che fine hanno fatto gli ecologisti a Roma?

di

Dopo aver lanciato nel 2030 la campagna “un sindaco verde”, i Verdi del Sole-che-ride sembrano scomparsi dal dibattito elettorale, mentre Rossella Muroni ha rinunciato subito alle primarie. Eppure gli ecologisti potrebbero provare a fare la differenza, sul tema della prossimità dopo la pandemia e del cambiamento climatico

Il centrosinistra a Roma è partito male

di

Riusciranno gli elettori del Pd e dei partiti alleati a capire qual è la linea in vista delle elezioni di autunno? Sappiamo che ora il candidato su cui punta il Nazareno è Gualtieri – anche se si attendono le primarie – ma non cosa accadrà in tema di alleanze. E manca ancora un progetto condiviso

Calenda: io in pista, il Pd non ha un nome

di

Intervista all’ex ministro e leader di Azione, che vuole correre come candidato sindaco. Critiche al M5s e a Raggi, ma anche alla Regione guidata da Nicola Zingaretti: “Non vuole delegare poteri a Roma”. E annuncia: dal 19 maggio parte la mia campagna ufficiale, con marketing e porta a porta

I limiti di Roma (e del libro di Raimo)

di

S’intitola “Roma non è eterna” il nuovo lavoro dello scrittore, che è anche assessore alla Cultura in III Municipio. Non lasciatevi ingannare dal titolo: è un vasto reportage su tanti temi, ma parla soprattutto del (mancato) rapporto, oggi, tra intellettuali e politici nella Capitale

Lobuono: do voce ai ragazzi di Roma

di

Federico Lobuono, 20 anni, candidato di “Giovane Roma”: vogliamo che conti anche il punto di vista dei giovani. Punta sulla città universitaria, vuole incentivi per far sì che aziende e abitanti non lascino la Capitale. E non nasconde la stima per Zingaretti

1 2 3 10
Go to Top