Ma Gualtieri è già sindaco di Roma?

di

L’entrata in carica del sindaco coincide con la sua proclamazione, effettuata dall’ufficio elettorale centrale della locale Corte d’Appello nei Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti. A oggi Roberto Gualtieri non è ancora stato proclamato ufficialmente e ci vorrà ancora un po’ considerato che Gaetano Manfredi, il nuovo sindaco di Napoli, eletto al primo turno, il 3-4 ottobre, si è insediato lunedì 18 ottobre, mentre invece Giuseppe Sala, riconfermato sindaco di Milano al primo turno, si è insediato quasi subito e già ha convocato il primo Consiglio Comunale per il 21 ottobre.

PRIMI ADEMPIMENTI DEL SINDACO

Entro 3 giorni dalla proclamazione degli eletti, il sindaco pubblica i risultati delle elezioni all’Albo pretorio del Comune e li notifica agli eletti.
Entro 10 giorni dalla proclamazione, il Sindaco convoca la prima seduta del Consiglio Comunale.
Il sindaco nomina i componenti della Giunta, tra cui un vicesindaco, nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi (articolo 46, del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali).
Nelle giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3.000 abitanti (certamente è il caso di Roma) nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%, con arrotondamento aritmetico.

Composizione della Giunta

Il numero massimo degli assessori che compongono la Giunta non può essere superiore ai 12, più ovviamente il sindaco, per le città come Roma che hanno più di un milione di abitanti.
Il vicesindaco sostituisce il sindaco in caso di assenza o di impedimento temporaneo, nonché nei casi di impedimento permanente, rimozione, decadenza, decesso del sindaco, ai sensi dll’articolo 53 Tuel (il Testo Unico di cui sopra) o di sospensione dello stesso dall’esercizio delle funzioni ai sensi dell’articolo 59 Tuel.

 

NOMINE

Entro 45 giorni dalla proclamazione, il sindaco provvede, sulla base degli indirizzi stabiliti dal consiglio comunale, alla nomina, alla designazione e alla revoca dei rappresentanti del Comune presso aziende, enti, istituzioni (articolo 50, comma 8, Tuel).
Tali nomine e designazioni devono considerarsi di carattere fiduciario e devono essere precedute dalla verifica dell’esistenza di cause ostative all’assunzione degli incarichi.
Entro 120 giorni dall’avvenuto insediamento – ma non prima di 60 giorni – il sindaco può nominare un nuovo segretario comunale. Scaduto tale termine, il segretario in carica nominato dal precedente sindaco risulta confermato.
Il sindaco provvede alla nomina dei responsabili degli uffici e dei servizi, alla attribuzione e definizione degli incarichi dirigenziali e di collaborazione esterna, secondo le modalità e i criteri stabiliti dal Tuel, dallo statuto e dal regolamento (art. 50, c. 10, Tuel).
Si ricorda, inoltre, che il sindaco ha la responsabilità amministrativa di sovrintendere al funzionamento dei servizi e degli uffici e all’esecuzione degli atti (art. 50, c. 2, Tuel). In tal modo, egli esercita il ruolo di “capo dell’amministrazione comunale” che gli è stato attribuito dalla comunità che lo ha eletto.

Entro 90 giorni dalla proclamazione, il sindaco sottoscrive la relazione di inizio mandato, predisposta dal responsabile del servizio finanziario o dal segretario generale, volta a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale e la misura dell’indebitamento dell’ente. Sulla base delle risultanze di tale relazione, il sindaco, nel caso in cui ve ne siano i presupposti, può ricorrere alle procedure di riequilibrio finanziario.

Il sindaco procede, alla presenza dell’amministrazione uscente, del segretario comunale, del responsabile del servizio finanziario e dei membri dell’organo di revisione dell’ente, alle operazioni di verifica straordinaria di cassa, secondo le modalità previste dal regolamento di contabilità dell’Ente (art. 224, Tuel). La verifica straordinaria di cassa consiste nella verifica della gestione del servizio di tesoreria e di quello degli altri agenti contabili e si articola in tre momenti fondamentali:
verifica e raccordo interno del conto di diritto dell’ente; verifica e raccordo con il conto  di fatto del tesoriere; verifica e raccordo del conto del tesoriere con il conto della Banca d’Italia per le transazioni/partite giornaliere non compensate degli ultimi 3 giorni lavorativi.

Tutto questo solo per cominciare: se siete curiosi potete leggere l’intero manuale del neo sindaco preparato dall’ANCI, l’associazione dei Comuni italiani.

SOSTIENI ROMA REPORT
“Roma Report non ti vuole raccontare storie, vuole dirti la verità! Solo la verità!”. No, non è vero: siamo meno tromboni di così, ti vogliamo proprio raccontare storie, le nostre e le tue, storie della nostra città, vere, cinematografiche, politiche e letterarie. Roma che cambia in meglio e in peggio, forse da un po’ di tempo più in peggio che in meglio ma, come dire, questa è un’altra storia.
“La nostra è una voce indipendente di cui la città ha bisogno!”. No, non è vero manco questo: la città starebbe benissimo o malissimo anche senza di noi, però proviamo a raccontarti con prospettive diverse alcune delle cose che succedono e succederanno qui, dove tutto è già successo almeno un paio di volte da quando Remo litigò con Romolo.
Se ti è capitato di leggerci e in qualche modo hai apprezzato le storie che raccontiamo, senza pretese e senza offese, ti chiediamo di aiutarci a sostenere un po’ di spese. Come? La cifra che vuoi, dai 5 euro in su
BONIFICO
Nome: Associazione Sherpa Zero IBAN: IT47Z0832703221000000004540 Causale: donazione Roma Report
PAYPAL
https://paypal.me/romareport?locale.x=it_IT

20-10-2021 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*