Gli acquedotti e noi

di

Gianluca Gasbarri è un fotografo romano che negli ultimi anni ha lavorato per diversi media e aziende. Per ParalleloZero, un’agenzia fotografica e di comunicazione, ha realizzato un vasto fotoreportage intitolato “Aquaeductus”, che si può vedere a questo indirizzo e scaricare anche in formato pdf.

Ecco il testo che accompagna la galleria:
“I romani hanno sempre avuto una passione per l’acqua, e per gli enormi acquedotti che, sebbene oggi in gran parte abbandonati, sono ancora oggi elementi di spicco della Città Eterna. Alcuni di essi furono utilizzati negli anni Cinquanta per creare abitazioni di fortuna, poi immortalate come ambientazioni di alcuni film di Pier Paolo Pasolini. Oggi la maestosa presenza degli acquedotti continua a caratterizzare la vita romana.
La loro storia risale a tempi antichi: costruiti a partire dal IV secolo a.C., fornivano – e alcuni continuano a fornire – acqua a edifici, fontane pubbliche e terme. Le condutture dei canali sono stati realizzati in leggera e costante pendenza, con un dislivello di circa un metro ogni chilometro. Danneggiate nel corso dei secoli, molte non hanno più avuto manutenzione e hanno smesso di funzionare.
I loro archi sono stati a lungo un simbolo della campagna romana e hanno spesso fatto da sfondo a scene con pastori, popolani e briganti così come ritratte dai pittori romantici e nei diari dei viaggiatori del cosiddetto Grand Tour”.

SOSTIENI ROMA REPORT

“Roma Report non ti vuole raccontare storie, vuole dirti la verità! Solo la verità!”. No, non è vero: siamo meno tromboni di così, ti vogliamo proprio raccontare storie, le nostre e le tue, storie della nostra città, vere, cinematografiche, politiche e letterarie. Roma che cambia in meglio e in peggio, forse da un po’ di tempo più in peggio che in meglio ma, come dire, questa è un’altra storia. “La nostra è una voce indipendente di cui la città ha bisogno!”. No, non è vero manco questo: la città starebbe benissimo o malissimo anche senza di noi, però proviamo a raccontarti con prospettive diverse alcune delle cose che succedono e succederanno qui, dove tutto è già successo almeno un paio di volte da quando Remo litigò con Romolo.

Se ti è capitato di leggerci e in qualche modo hai apprezzato le storie che raccontiamo, senza pretese e senza offese, ti chiediamo di aiutarci a sostenere un po’ di spese. Come? La cifra che vuoi, dai 5 euro in su
BONIFICO
Nome: Associazione Sherpa Zero IBAN: IT47Z0832703221000000004540 Causale: donazione Roma Report
PAYPAL
https://paypal.me/romareport?locale.x=it_IT

08-10-2021 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*