Proietti e Gaetanaccio a Valle Aurelia

di

Inaugurato questa mattina il nuovo Murales di Diavù presso il Centro Commerciale AURA (Valle Aurelia, Roma) L’opera, realizzata sulla scalinata più lunga di accesso ad AURA, in corrispondenza della Piazza dell’antica Fornace Veschi, raffigura il “Gaetanaccio nella Valle dell’Inferno” del Maestro Gigi Proietti. L’opera firmata in presa diretta da Diavù nel corso della presentazione odierna, si ispira all’iconica scalinata del Mercato Trionfale realizzata dallo stesso artista e che ritrae Nannarella la grande Anna Magnani.

Bozzetto originale di Diavù

Ricordiamo anche le altre scalinate romane  con le immagini di l’Elena Sofia Ricci,  Michele Marcier e Ingrid Bergman realizzate con la stessa tecnica sempre da David Vecchiato.

“L’iniziativa del centro commerciale AURA si inserisce in un ampio progetto di arte urbana che coinvolge tutta Roma e che nasce dalla volontà di riqualificare il quartiere, riappropriandosi degli spazi urbani, e dall’amore per l’arte in tutte le sue forme, compresa quella della street art, ormai fenomeno mondiale che dona con i suoi colori carattere e personalità alle città metropolitane con opere che divengono dei veri e propri luoghi di culto tutti da scoprire e da vivere.” ha commentato Diavù .

Vecchiato al lavoro

Nella sua nuova opera David Vecchiato racconta anche di  Gaetanaccio un burattinaio e satirico romano, nato nel rione Borgo (non lontano dal Centro Commerciale AURA – Valle Aurelia, in cui ora Diavù con i suoi collaboratori sta lavorando), vissuto nei primi decenni dell’Ottocento. Negli spettacoli di Gaetanaccio c’erano allusioni e sberleffi dei potenti del tempo, nobili e prelati, per cui spesso le autorità papaline lo misero in prigione. In occasione dell’anno santo, nel 1825, Papa Leone XII chiuse i teatri e proibì ogni spettacolo. Gaetanaccio fu costretto a sospendere le rappresentazioni, sua unica fonte di guadagno. Morì  poverissimo di tubercolosi nel 1832.

Proietti lo interpretò in una commedia musicale in romanesco di Luigi Magni di cui curò anche la regia.

 

Qui potete vedere tutti gli altri Murales dedicati a Proietti

Cinquanta sfumature di Gigi

21-05-2021 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*