Libri verdi al Quarticciolo

di

Dopo aver ospitato nel dicembre scorso parte del Festival della Poesia Ambientale, da alcuni giorni la Biblioteca comunale del Quarticciolo ora dispone di un fondo di volumi della nuova corrente poetica, che sono già a disposizione dei lettori su prenotazione.
I primi 30 libri sono stati donati il 21 marzo (Giornata Internazionale della Poesia) dagli organizzatori del Festival. Il fondo non comprende soltanto raccolte di versi: c’è anche prosa e saggistica sui temi che legano poesia e ambiente, amore per la natura e per il territorio.

“I poeti oggi si prestano a essere testimoni del cambiamento climatico mentre al tempo stesso sollevano l’attenzione su questioni ambientali importanti e sostengono la causa della salvaguardia e della conservazione”, ha scritto l’americana Poetry Foundation per definire questa tendenza, che è rappresentata oggi, per la lingua italiana, da Valerio Magrelli, Maria Grazia Calandrone ed Eliza Macadan, tra gli altri.
“Il Festival torna proprio in quel territorio, nel Municipio Roma V, per proseguire il percorso di sensibilizzazione verso una riconversione autentica alla sostenibilità, nel quale la scrittura poetica svolge un ruolo fondamentale”, ha detto in una nota Marco Fratoddi, direttore del Festival con Angiola Codacci Pisanelli e Carlo Pulsoni. “Vogliamo valorizzare l’enorme patrimonio letterario fiorito intorno a queste tematiche, facendolo vivere nella concreta materia di carta e versi, per proseguire nell’opera di “contaminazione” poetica dell’ambiente e dei territori”.
Per ampliare il fondo di poesia ambientale della biblioteca, entro il 2022 giungeranno anche altri 60 volumi, in due donazioni successive di 30 libri ciascuna.
Maria Teresa Brunetti, assessore alla Cultura del Municipio V, dice: “Da lungo tempo il Municipio V è impegnato sui temi della cultura e dell’ambiente, ai quali abbiamo sempre dedicato un’attenzione forte, consapevoli della loro centralità. Lo dimostrano le tante attività che abbiamo sostenuto, non ultimo ‘Festam’, il Festival dell’Ambiente del Municipio V che abbiamo organizzato dal 2017 al 2019 presso il Nuovo Cinema Aquila, per promuovere cultura e temi ambientali presso le scuole e presso la cittadinanza. Dunque non possiamo che accogliere con entusiasmo questa iniziativa, che va ad arricchire il patrimonio di saperi e sensibilità ambientali in uno spazio pubblico e accessibile come la Biblioteca”.

Intanto, si aspettano le date della prossima edizione del Festival, che si terrà sempre a Roma.

23-03-2021 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*