Rome wasn't built in a day

Tag archive

Regione Lazio

xxxx

La “trappola” del test per il Covid

di

Il test per accertare la presenza del Covid-19 non è una “patente d’immunità” al virus. Chi lo fa – anche se a spese proprie – e risulta positivo, deve obbligatoriamente mettersi in quarantena e sottoporsi a un test molecolare, cioè il cosiddetto tampone, per accertare se l’infezione è in corso

Fase 2: motore, ciak, azione

di

La Regione Lazio dà il via libera alla produzione cinematografica nella Fase 2 dell’emergenza coronavirus, chiedendo le dovute cautele, anche se è difficile capire come si possano distanziare gli attori in certe scene. Ma il resto del mondo dello spettacolo resta invece bloccato

Statuario, un allarme studiato a tavolino

di

L’Hotel Capannelle, allo Statuario, è stato temporaneamente trasformato in centro Covid per ospitare persone che devono restare in isolamento e pazienti in via di guarigione dal virus, come altre strutture della regione. Ma la presenza di migranti ha subito fatto scattare le proteste

Intanto riaprono gli orti

di

La Regione ha emanato l’ordinanza che autorizza gli spostamenti per curare orti urbani e animali da cortile, ovviamente rispettando le norme di sicurezza. A Roma negli ultimi giorni c’era stato un tira e molla, con l’annuncio di una circolare che non è poi arrivata e pareri diversi tra carabinieri e vigili

Radio Città, Aperta sul web

di

Si chiamava, tanti anni fa, Radio Proletaria, una voce anche musicale della sinistra romana. Poi è diventata Radio Città Aperta. E da qualche anno, per ridurre i costi, trasmette solo su Internet. Ora, in fase di emergenza, ha ristretto le dirette, ma resiste

Cominciamo a pensare al dopo

di

Nel Lazio e in altre Regioni la situazione non è affatto la stessa che in Lombardia. Non bisogna abbassare la guardia, ma perché non ipotizzare un controllo dei confini regionali e una serie di misure progressive di riapertura, almeno parziale, lì dove esistono margini di sicurezza?

Per una salute davvero pubblica

di

Non serve battersi per un posto letto pubblico in più, ma contro le logiche ragionieristiche e le assicurazioni integrative. La sanità, anche nel Lazio deve essere accessibile, unica, innovativa per tutti

Lazio: meno treni, più rischi di contagio

di

Dal 4 marzo, quando il Governo ha deciso la chiusura delle scuole e poi di numerose attività, le aziende di trasporto pubblico hanno applicato il modello economico che è stato loro imposto negli anni passati, tagliando le corse e mantenendo i mezzi sovraffollati, in barba alle indicazioni di mantenere la distanza di un metro. Il caso del Lazio, dove i pendolari sono oltre 500.000

1 2 3
Go to Top