Rome wasn't built in a day

Tag archive

atac

xxxx

C’è anche il candidato liberista

di

Andrea Bernaudo, dei Liberisti Italiani, vuole sciogliere l’Atac e l’Ama, ma senza licenziare nessuno, e costruire quattro termovalorizzatori. Dice che anche i dipendenti pubblici e parastatali debbono pagare per la crisi Covid. Ed è pronto a discutere con il centrodestra

O si fa propaganda o si muore

di

Sfilata di bus nuovi a Ostia, parte di quelli acquistati dal Campidoglio nel 2020. Dopo la parata dei mezzi del Servizio Giardini, l’anno scorso, un’altra trovata propagandistica dell’amministrazione

Lazio: meno treni, più rischi di contagio

di

Dal 4 marzo, quando il Governo ha deciso la chiusura delle scuole e poi di numerose attività, le aziende di trasporto pubblico hanno applicato il modello economico che è stato loro imposto negli anni passati, tagliando le corse e mantenendo i mezzi sovraffollati, in barba alle indicazioni di mantenere la distanza di un metro. Il caso del Lazio, dove i pendolari sono oltre 500.000

Roma di lotta e di governo

di

Ora che ha stretto un’alleanza nazionale con il M5s, il Pd deve comunque occuparsi della Capitale e aiutare da Palazzo Chigi e dalla Regione l’amministrazione capitolina, se vuole vincere le elezioni comunali del 2021

Atac, che c’è da sapere sul referendum

di

L’11 novembre i romani saranno chiamati alle urne per il referendum consultivo sulla liberalizzazione del trasporto pubblico. Il testo dei due quesiti, gli orari, il quorum perché la consultazione sia valida

Atac, votare sì per migliorare il servizio

di

Verso la consultazione dell’11 novembre sul trasporto pubblico / Per Walter Tocci votare sì è l’unico modo di evitare la privatizzazione selvaggia di Atac: serve un’agenzia che garantisca il servizio e ascolti gli utenti

Referendum Atac, voto contro l’immobilismo

di

Verso la consultazione dell’11 novembre sul trasporto pubblico / Per Simone Sapienza, segretario dei Radicali Roma, è un voto per far ripartire la città e liberale il Campidoglio dalla pressione dell’Atac, che pensa solo ai suoi tornaconti e non agli utenti

Go to Top