Rome wasn't built in a day

Category archive

Metropolitana

xxxx

Per fortuna che c’era il lockdown

di Davide Baraldini
I dati della campagna promossa da Cittadini per l'aria sulla presenza del biossido d'azoto a Roma mostrano che l'inquinamento resta alto, e che il problema principale è sempre il traffico. Il confinamento ha ridotto i valori per due mesi, ma servono soluzioni strutturali

Le promesse di “Roma veloce”

di Davide Baraldini
Nel piano Italia Veloce varato nei giorni scorsi dal governo ci sono diverse opere per la Capitale, alcune delle quali già contestate da tempo (come la quarta pista di Fiumicino o l'autostrada per Latina). Ecco in dettaglio la lista delle infrastrutture e degli investimenti previsti

Sul traffico a Roma serve un patto

di Massimiliano Di Giorgio
I dati confermano che durante il lockdown l'inquinamento in città è calato nettamente, con il quasi-stop alla circolazione privata. Ora serve un piano condiviso tra i partiti, anche dopo le elezioni del 2021, per migliorare la qualità dell'aria e affrontare la crisi climatica

Piccolissima storia ignobile

di Massimiliano Cacciotti
OPINIONE. La sindaca Virginia Raggi denuncia atti di vandalismo su bus e metro - adesivi che servono a indicare il distanziamento dei posti, strappati da ignoti - e si scatena subito l'indignazione. Forse non è vero che i romani "se ne fregano". C'è anche il fenomeno Retake a dimostrarlo

Se in metro si sta a un metro

di Massimiliano Cacciotti
Il 4 maggio, con la Fase 2, è vicino, ma per i trasporti pubblici a Roma le regole che si applicheranno non sono ancora chiare. E c'è il rischio che tantissime persone rimangano per strada

Roma deve ripartire anche dalle bici

di Massimiliano Di Giorgio
Con il distanziamento sui mezzi pubblici, anche se con scuole chiuse e telelavoro, il rischio è di aumentare a dismisura il traffico delle auto private. Ecco perché occorrono piste ciclabili d'emergenza, per tutti, oltre ad ampliare lo spazio per i pedoni. La bici è pop, non snob

Lazio: meno treni, più rischi di contagio

di Marco Veruggio
Dal 4 marzo, quando il Governo ha deciso la chiusura delle scuole e poi di numerose attività, le aziende di trasporto pubblico hanno applicato il modello economico che è stato loro imposto negli anni passati, tagliando le corse e mantenendo i mezzi sovraffollati, in barba alle indicazioni di mantenere la distanza di un metro. Il caso del Lazio, dove i pendolari sono oltre 500.000

Roma dopo il coronavirus

di Massimiliano Di Giorgio
Più sarà lunga, più l'epidemia avrà conseguenze sulle relazioni sociali, sui consumi e sull'economia. Dalla ristorazione alla spesa online, dal turismo alle palestre, dalla sanità ai trasporti, cosa potrebbe cambiare

Rispettiamoci in strada

di Davide Baraldini
Domenica 23 febbraio, ciclisti e pedoni a via dei Fori Imperiali per chiedere strade più sicure e una mobilità sostenibile

Roma Lido, roba da duri

di Cristina Alunni
Quella della Roma-Lido è da decenni una linea abbandonata e ha dimezzato il numero dei viaggiatori. La Regione Lazio ha bocciato nel 2016 l'idea di affidarla alla parigina Ratp. Da poco però ha annunciato nuovi investimenti, anche per la Roma-Viterbo. Chi vivrà, vedrà

1 2 3
Go to Top