Rome wasn't built in a day

Category archive

Lavoro

xxxx

“Privilegiati”, ma senza stipendio

di Marco Veruggio
Annunciato ai dipendenti di Roma Metropolitane che non ci sono i soldi degli stipendi di novembre, e ora aleggia l’incubo dei libri in tribunale. L'azienda di Roma Capitale in liquidazione fa progettazione per appalti ma applica il contratto dei fattorini di Amazon: niente premi, retribuzioni bloccate ed esuberi dichiarati “in contumacia”

Roma, lo stato dell’arte

di Massimiliano Cacciotti
Andrea Valeri, già assessore alla Cultura del I Municipio, è il responsabile degli eventi culturali di Palazzo Merulana. Con lui parliamo dell'industria culturale romana, che muove il 9% del Pil locale, e delle scelte che servono, anche per superare la crisi della pandemia

Memorie di una cam girl

di Angelo Brunetti
Maria è una "lavoratrice del sesso" romana che ha iniziato per pagarsi gli studi e ha continuato la carriera nei club privé e poi come squillo. Dopo il Covid, però, è approdata su Internet

Case pazze a Roma

di Cristina Alunni
L'indagine su un presunto racket che occupava e "rivendeva" case popolari ad Acilia è l'ennesima conferma sul sistema criminale che ha sostituito sempre di più l'uso politico-clientelare delle occupazioni

Don Barra, un prete tra le baracche

di Augusto D'Angelo
Vent'anni fa moriva don Nicolino Barra, un sacerdote che nel 1968, sull'onda del Concilio Vaticano II, aveva scelto di lavorare come operaio e vivere nella periferia romana disagiata, prima al Borghetto Prenestino poi a Nuova Ostia. Un ricordo

Quer pasticciaccio della pasticceria

di Massimiliano Cacciotti
La celebre pasticceria Cavalletti chiude definitivamente, come hanno scritto per giorni i media, oppure no, dopo un misterioso post che ha fatto scattare nuovi titoli? Cronaca ragionata di una crisi, che non è solo quella del virus

Danilo De Cesare, doctor bike

di Massimiliano Di Giorgio
Prima motociclista in pista, poi gestore di bistrot, ora alla guida di una start up per aiutare i ciclisti e convincere le aziende a passare alla mobilità su due ruote

Farmacap, il futuro resta cupo

di Marco Veruggio
Presidio il 23 giugno al Campidoglio dei rappresentanti dei 320 dipendenti delle farmacie comunali romane, la prima azienda pubblica italiana del settore.  Dopo 6 anni di commissariamento e bilanci in sospeso, anche la sindaca Raggi traccheggia, col rischio della privatizzazione. Un business su cui in Italia investono le banche e persino un fondo sovrano cinese

La “pacchia” è finita?

di Marino Galdiero
Storie di smart working e ritorno al lavoro a Roma, nel privato, mentre si fanno i conti con i trasporti pubblici e con i bambini da intrattenere, tra timori e ricatti. Un problema che sembra riguardare molto più le donne che gli uomini

1 2 3 7
Go to Top