Rome wasn't built in a day

Category archive

Clima

xxxx

Più alberi per respirare

di Massimiliano Di Giorgio
Il 21 novembre è il giorno degli alberi. E la Capitale, stretta tra l'assalto della cocciniglia, eventi meteo estremi e inquinamento, ne ha più bisogno che mai. Per fortuna le iniziative di piantumazione non mancano

Un sindaco ecologista per la Capitale

di Guglielmo Calcerano
I Verdi chiedono una svolta ecologista per Roma dalle prossime elezioni. "Parliamo di idee prima che di nomi. Le primarie non servono neanche più ad assicurare una solida leadership, dopo il caso Marino"

Per fortuna che c’era il lockdown

di Davide Baraldini
I dati della campagna promossa da Cittadini per l'aria sulla presenza del biossido d'azoto a Roma mostrano che l'inquinamento resta alto, e che il problema principale è sempre il traffico. Il confinamento ha ridotto i valori per due mesi, ma servono soluzioni strutturali

Il gregge che manca

di Marino Galdiero
Il coronavirus avrà un impatto sull'economia. Ma per far cambiare il nostro modo di stare insieme, per mantenere l'esigenza di riscoprire la profondità nei nostri rapporti, per un desiderio nuovo, serve un cambiamento psicologico

Roma dopo il coronavirus

di Massimiliano Di Giorgio
Più sarà lunga, più l'epidemia avrà conseguenze sulle relazioni sociali, sui consumi e sull'economia. Dalla ristorazione alla spesa online, dal turismo alle palestre, dalla sanità ai trasporti, cosa potrebbe cambiare

C’è una casa (occupata) nel bosco

di Massimiliano Cacciotti
Da marzo un gruppo di cittadini ha ripulito l'ex casa del custode del grande parco di Monte Mario, abbandonata da anni, e l'area adiacente, dando vita a iniziative sociali per contrastare degrado e abbandono

Cittadini armati di provetta contro il NO2

di Massimiliano Di Giorgio
Lanciata la nuova campagna per la misurazione del biossido di azoto anche a Roma della onlus "Cittadini per l'aria". I kit si possono ordinare online, a febbraio la raccolta dei dati. Nel 2018 la Capitale registrava alti livelli di inquinamento

Quel ramo del lago di Ostia

di Sandro Lorenzatti
Un lago tra il Tevere e Castelfusano, non lontano dal mare, come raccontano anche gli storici romani. Era lo Stagno di Ostia, divenuto poi palude e bonificato alla fine dell'Ottocento. Ma senza una cura attenta, l'acqua può sempre tornare, come accadde durante la II Guerra Mondiale

Un sacco bello (e trasparente)

di Massimiliano Cacciotti
L'ordinanza 153 del 5 agosto, che pochi romani ancora conoscono, impone di utilizzare sacchi trasparenti per gettare i rifiuti indifferenziati, pena una multa salata. Il Campidoglio dice che serve a responsabilizzare i cittadini. Il III Municipio invoca il rispetto della privacy. La misura ricorda gli editti del Settecento, ma potrebbe rappresentare una svolta

Ciliegina sulla torta di monnezza

di Massimiliano Di Giorgio
L'incendio del Tmb Salario è un disastro annunciato, l'ultimo capitolo di una vicenda che dura da decenni, da quando si pensava si potesse risolvere il problema rifiuti con la "buca" di Malagrotta. Se si vuole cambiare, bisogna smettere di dire bugie e fare un patto con i cittadini e la periferia

Go to Top