Spunta una nuova candidata sindaca

di

Emanuela Fanelli ha rotto gli indugi. E ha deciso, nonostante il clima di confusione locale e nazionale, con il fallimento del governo giallorosso e il mandato di formare un governo assegnato a Mario Draghi – anche lui giallorosso, ma per fede calcistica – di candidarsi alla guida di Roma.

Ma chi è, Emanuela Fanelli? É una giovane attrice in ascesa, che lavora in tv, alla radio, al cinema e in teatro, con un talento naturale per la comicità. D’altronde, chi meglio di un comico può candidarsi a gestire oggi una città caotica, disperata e disperante come Roma, abitata, vissuta, da persone smaliziate come i romani, tanto cinici sul piano pubblico quanto generosi sul personale? 

Ma non è un esempio isolato: in Islanda, Paese devastato dalla crisi finanziaria globale del 2008, l’attore comico Jón Kristinsson Gnarr è diventato sindaco di Reykjavík nel 2010 grazie al successo del suo partito inventato dal nulla, “Il Miglior Partito”.

 

Più recentemente, nel 2019, in Ucraina, il comico Volodimir Zelenskij è diventato presidente della Repubblica dopo aver interpretato il ruolo del capo dello Stato in una serie tv intitolata “Servo del popolo”, il cui nome ha dato poi al suo partito nuovo di zecca.

Ma un comico di sicuro successo politico è ovviamente anche Beppe Grillo, fondatore del Movimento Cinque Stelle. Anche se la star genovese non ha mai rivestito alcun ruolo istituzionale. Invece un altro comico di successo, il francese Coluche, al secolo Michel Colucci, rinunciò a lanciare la sua sfida presidenziale dopo che il suo segretario morì in un incidente stradale che qualcuno interpretò come un avvertimento.

Intanto, siamo in grado di anticiparvi che la lista di Emanuela Fanelli, che sarà annunciata la settimana prossima, si chiamerà Roma Bella Nostra. La candidata, che ha esordito al cinema nel 2015 con il film “Non essere Cattivo” di Claudio Caligari, si presenterà il 12 febbraio con una diretta streaming sulla pagina Facebook di LabTv.

A sostenerla, c’è già uno staff importante (tutto maschile, e forse questo provocherà qualche polemica). Ne fanno parte il comico e conduttore tv Valerio Lundini, che l’ha ospitata nella trasmissione “La pezza di Lundini” su Rai2, lo scrittore Christian Raimo, che è anche assessore alla cultura del III Municipio (e che ha rinunciato a sostenere il suo presidente, Giovanni Caudo, uno dei possibili candidati a sindaco del centrosinistra nella Capitale); l’autore tv Giovanni Benincasa, che ha lavorato con Gianni Boncompagni, Fiorello e con lo stesso Lundini; lo sceneggiatore e attore Luigi Di Capua, che fa parte anche del gruppo “The Pills”, reso celebre da YouTube; e infine Alessandro Gori, alias Sgargabonzi, scrittore e comico.

Il programma della nuova candidata non è ancora stato annunciato. Raimo, contattato da Roma Report, si è limitato a definire la candidatura di Fanelli “situazionista”. In un tweet ha scritto che “anche a Roma la battaglia per il Campidoglio è tutta da riscrivere”.
Nessun commento, invece, dagli schieramenti politici, almeno finora. 

 Nel frattempo, vi proponiamo due video di Emanuela Fanelli, dedicati proprio a Roma:

 

 

04-02-2021 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*