Roma e Lazio in zona gialla

di

Solo  Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e provincia di Bolzano restano in arancione. Tutte le altre Regioni sono gialle.

 

ECCO COSA POSSIAMO FARE DA LUNEDÌ 1 FEBBRAIO

– MOBILITA’ – Si può circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione, è consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici, in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi. E’ vietato spostarsi in altre Regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute. Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito. Si può andare nelle seconde case su tutto il territorio nazionale.

SCUOLE – Attività in presenza al 100% per scuole dell’infanzia, elementari e medie. Alle superiori didattica in presenza alternata per minimo il 50% e fino al 75% degli alunni. Università aperte/chiuse su autonoma decisione dei rettori, in base all’andamento dell’epidemia.

TRASPORTO LOCALE – Riempimento massimo al 50% dei mezzi, ad eccezione del trasporto scolastico dedicato.

CENTRI COMMERCIALI – Chiusi nei giorni festivi e prefestivi. Restano aperti all’interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, alimentari, supermercati, tabaccherie, edicole, librerie, vivai.

RISTORAZIONE – Consumazione consentita in bar e ristoranti dalle 5 alle 18. Dalle 18 alle 22 permesso solo asporto di cibi e bevande dai locali con cucina. Delivery  senza limiti di orario. Vietato consumare cibi e bevande in strade o parchi dalle 18 alle 5:00.

CULTURA E TEMPO LIBERO – Musei e mostre aperti dal lunedì al venerdì, nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione. Chiusi palestre, piscine, teatri, cinema. Aperti i centri sportivi.

Ancora niente sci e  impianti di risalita nei prossimi giorni si deciderà se riaprirli e consentire gli spostamenti tra regioni.

02-02-2021 | © Riproduzione riservata

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*