Roma sempre arancione

di

Il Lazio rimane anche questa settimana zona arancione.

Spostamenti

Nessuno può uscire dalla Regione e nessuno può uscire dal proprio Comune salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Esigenze da scrivere nell’ autocertificazione. (Scaricala Qui)

Seconde case?

Il nuovo Dpcm permetterebbe di recarsi nelle seconde case anche fuori Regione. Il testo, infatti, disciplina che “è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione” senza fare distinzione tra aree di rischio quindi anche fuori Regione.

Perché arancioni?

A decidere quali Regioni entrano in questo scenario è il ministro della salute di concerto con le Regioni stesse. Si fa secondo determinati criteri già concordati e stabiliti ma soprattutto se si crede che la curva stia risalendo e si constata che ‘un’incidenza settimanale dei contagi superiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti’.

Ultime ordinanze ministero della salute

Visite

Oltre a non poter uscire dal proprio Comune, le famiglie potranno ricevere al massimo due adulti (più minori di 14 anni e disabili) al giorno in casa propria dalle 5.00 alle 22.00, come a Natale. Potremo continuare a portare a scuola i nostri bambini, la riapertura delle scuole superiori è al momento confermata perché prevista anche in zona arancione.

Scuola

In presenza al 100% per scuole dell’infanzia, elementari e medie. Alle superiori didattica in presenza alternata per minimo il 50% e fino al 75% degli alunni. Università aperte o chiuse su autonoma decisione del rettore.

Ristorazione

Le piccole attività dedite alla ristorazione o alla mescita – bar, pub ristoranti, enoteche, birrerie, pasticcerie – dovranno chiudere al pubblico. Sarà consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
Proibito l’asporto di bevande dopo le 18.00 a bar e pub (codici ATECO 56.3 e 47.25: l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18:00). Restano invece aperti gli autogrill nelle autostrade, negli aeroporti e gli esercizi di somministrazione negli ospedali.

Centri commerciali chiusi in festivi e prefestivi.

Centri Commerciali

Chiusi nei giorni festivi e prefestivi. Restano aperti all’interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie, edicole, librerie, vivai.

Trasporto locale

Riempimento massimo al 50% dei mezzi, fanno eccezione i veicoli dedicati esclusivamente al trasporto scolastico.

Cultura e svago

Chiusi cinema, teatri, musei etc., che  il ministro della Cultura Dario Franceschini (capo dell’ala rigorista del governo), in un momento di generosità, ha riaperto almeno in parte. La ripresa  ha riguardato solo le esposizioni permanenti dei musei ma non a Roma che è appunto zona arancione.

Gioco

Sospese le attività di sale scommesse, bingo, sale giochi e slot machine anche in bar e tabaccherie.

Qui il Decreto del Presidente del Consiglio come pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale

Articolo in aggiornamento

Centri Commerciali

Restano aperti all’interno farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie, edicole, librerie, vivai.

24-01-2021 | © Riproduzione riservata

7 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*