La variante inglese è a Roma

di

Trovata variante inglese coronavirus a Roma «Il Dipartimento Scientifico del Policlinico Militare del Celio, che in questa emergenza sta collaborando con l’Istituto Superiore della Sanità, ha sequenziato il genoma del virus SARS-CoV-2 proveniente da un soggetto risultato positivo con la variante riscontrata nelle ultime settimane in Gran Bretagna» Così il Ministero della Salute in una nota. «Il paziente, e il suo convivente rientrato negli ultimi giorni dal Regno Unito con un volo atterrato presso l’aeroporto di Fiumicino, sono in isolamento e hanno seguito, insieme agli altri familiari e ai contatti stretti, tutte le procedure stabilite dal Ministero della Salute». È il primo caso riscontrato con certezza in Italia.

Proprio mentre in tutta Europa si cerca di limitare i contagio con provvedimenti restrittivi durante il Natale, vedi quelli italiani, si diffonde questa nuova variante del nuovo coronavirus.

Il nuovo ceppo del Covid spaventa soprattutto perché è altamente contagioso, fino al 70% in più secondo le autorità inglesi. No sembra sia più letale ma potrebbe provocare difficoltà nella diagnosi. Oltre che in Italia è stato individuato in Olanda, Australia, Sudafrica e Danimarca.

Oggi firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza ordinanza per fermare i collegamenti aerei con il Regno Unito fino al 6 di gennaio. 

La paziente risultata positiva alla variante inglese è una donna italiana, è in isolamento con il suo convivente, anche lui positivo, e sembrerebbe avere una forte carica virale.

L’INMI Lazzaro Spallanzani intanto ha avviato la procedura per l’isolamento della sequenza del virus VUI – 202012/01, questo por il momento il nome scientifico della cosiddetta variante inglese, The first Variant Under Investigation in December 2020.

 

20-12-2020 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*