Ti regalo un tampone, buon Natale!

di

Va a ruba, tutti lo cercano, tutti lo vogliono. Perché senza saltano i tradizionali appuntamenti di famiglia, specie per chi ha dei parenti a rischio o che hanno superato una certa età. La corsa al tampone per mettersi in sicurezza per l’improcrastinabile cenone è partita. Ad essere presi d’assalto farmacie e laboratori di analisi con un picco di prenotazioni proprio in queste ore. La regola non scritta, anche se mormorato un po’ ovunque, è questa: se a pranzo o cena con i famigliari vuoi stare, il tampone devi fare!

Aggiungiamo che si tratta di quello veloce, tecnicamente chiamato antigenico, che può dare l’esisto (positivo o negativo), in poco più di 20 minuti. Aggiungiamo che anche se il risultato è negativo, non avete certezza assoluta di non essere stati contagiati. Di conseguenza, rimane valida la regola generale, in particolar modo nei confronti di persone anziane o con delle malattie compromettenti, di indossare la mascherina e mantenere la distanza.

Mascherina e distanza sono i mantra definitivo di questo 2020, anche se qualche dubbio sulla sua capacita di immergerci in una meditazione profonda ce l’abbiamo, o no? Nei pronostici che vengono diffusi attraverso i mezzi di informazioni c’è chi scommette – vabbè, “scommette”, lo dà per certo! – che nel prossimo Dpcm del 3 dicembre, il premier Giuseppe Conte raccomanderà di farci tutti un bel tampone natalizio, e passa la paura.

Ma siccome a Roma non siamo secondi a nessuno, ci siamo portati avanti. Negli ultimi 10 giorni sono stati eseguiti oltre 15mila test, anche se le 209 farmacie romane (qui trovi la lista) raccolgono prenotazioni solo nella settimana. Di conseguenza è ancora troppo presto, se state pensando al Natale. Certo, c’è il rischio dell’effetto imbuto, se tutti si precipiteranno per il 25 di dicembre o nei giorni precedenti. Tuttavia, tra laboratori e farmacie ve lo dovreste cavare senza grandi difficoltà.

Gli esperti parlano di “un filtro in più” che deve esser valutato insieme ad altri elementi (i comportamenti e i rischi a cui ci si è esposti, ad esempio) e arrivano a consigliare il test ai bambini che entrano in contatto con le persone anziane. Quanto costa l’antigenico? Nel Lazio 22 euro, cifra non alta in apparenza: se però considerata per una famiglia di 4 componenti diventano 88 euro. Insomma, non è tanto, ma nemmeno poco, se si è incappati nelle spire del disastro economico procurato dal Covid – 19.

Sarà un Natale memorabile, lo racconteremo.

30-11-2020 | © Riproduzione riservata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*