L’estate romana e la distrazione di massa

di

Con l’inizio della bella stagione, Roma si attiva per offrire ai cittadini ed ai turisti una nuova edizione di Estate Romana. Da circa quarant’anni, il Comune di Roma organizza una serie di eventi per i mesi estivi di ogni anno, al fine di promuovere progetti nei settori della cultura, dello spettacolo, dell’intrattenimento e dell’arte.
Le iniziative offerte sono di vario genere, da spettacoli di danza, di musica e attività per i più piccini, a proiezioni cinematografiche all’aperto, rappresentazioni teatrali ed eventi multidisciplinari, che vengono allestite in varie zone della Città, sia nei luoghi storici come, il Circo Massimo, Piazza Navona e l’isola Tiberina, sia nei quartieri più decentrati.
Il Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha da poco firmato la delibera che stanzia 1,5 milioni di euro per la realizzazione dell’Estate Romana 2016. Di questi 1 milione di euro verrà destinato per lo svolgimento degli eventi dell’Estate Romana 2016, mentre 500 mila euro per i Festival di spettacolo dal vivo e/o cinematografici.
Sono stati inoltre stabiliti, insieme alla Giunta Capitolina, gli indirizzi programmatici per la selezione delle manifestazioni culturali, la concessione degli spazi adatti allo svolgimento degli eventi e la distribuzione di contributi economici per sostenere tali attività.
Come riporta il sito ufficiale dell’iniziativa, http://www.estateromana.comune.roma.it/, “Il programma ha l’obiettivo di far crescere l’offerta culturale nei luoghi pubblici e di sperimentare nuove modalità di relazione e fruizione coinvolgendo gli spettatori. Nuove modalità sostenibili e con un migliore impatto sociale, culturale ed ambientale, un fiume di eventi che scorre attraversando i quartieri di Roma per vivere, sognare e scoprire la città.”
Estate Romana sembrerebbe essere un progetto molto positivo per la Capitale, in quanto andrebbe a valorizzare il territorio, a coinvolgere le risorse giovanili ed a premiare i vari artisti che si esibiranno. Eppure non tutti sembrano esserne entusiasti. Se si va sulla pagina Facebook del Comune di Roma, sul post che riporta la notizia dell’Estate Romana 2016, non si possono non notare i commenti negativi di alcuni utenti che si lamentano per alcune iniziative degli anni passati, disapprovando l’impiego di questa ingente somma di denaro che potrebbe essere spesa per risolvere i problemi che affliggono da anni la Città.
Estate Romana: un’ottima iniziativa per rivitalizzare Roma o un diversivo per distogliere l’attenzione da altri problemi?

05-04-2016 | © Riproduzione riservata